Cos’è Jus Soli? Definizione ed esempio

Jus soli, in latino legge del suolo, è una legge che afferma che il luogo in cui nasciamo determina la nostra cittadinanza. La norma legale stabilisce che la cittadinanza dei nostri genitori non determina la nostra. Jus soli contrasta con jus sanguinis. Jus sanguinis, che in latino significa legge del sangue , afferma che il nostro sangue dovrebbe determinare la nostra cittadinanza. In questo contesto, sangue significa cittadinanza dei nostri genitori.

Ci sono due modi in cui le persone scrivono il termine in inglese: jus solis o jus solis. Il primo è più comune.

Gli Stati Uniti e il Canada seguono la regola Juls soli. La popolazione di entrambi i paesi è costituita principalmente da immigrati o dalla progenie di immigrati.

La maggior parte degli altri paesi, o quello che chiamiamo il vecchio mondo, tuttavia, segue la regola dello jus sanguini.


Jus soli e jus sanguinis

Jus sanguinis deriva dal diritto romano. Il diritto romano domina i sistemi di civil law dell'Europa continentale. Jus soli faceva parte della common law inglese.

Collins Dictionary ha la seguente definizione di jus soli:

Il principio della nazionalità di una persona alla nascita è determinato dal territorio in cui è nata.


Tutte le persone nate o naturalizzate negli Stati Uniti, e soggette alla loro giurisdizione, sono cittadini degli Stati Uniti e dello Stato in cui risiedono. Costituzione degli Stati Uniti, emendamento 14, sezione 1, clausola 1. (Dati per la mappa: Center for Immigration Studies)


Jus soli cittadinanza per diritto di primogenitura

Usiamo il termine inglese cittadinanza per diritto di nascita con il significato di jus soli.

Oltre agli Stati Uniti e al Canada, anche molti altri paesi seguono il sistema di cittadinanza per diritto di nascita.

Tutti i paesi del Nord e del Sud America (ad eccezione della Colombia), oltre a Pakistan, Lesotho e Tanzania, hanno uno jus soli illimitato.

Il Regno Unito e l'Irlanda, tuttavia, hanno modificato le loro leggi rispettivamente nel 1983 e nel 2005. Ora, almeno un genitore deve essere cittadino britannico/irlandese prima che la persona compia dieci anni. Inoltre, se un genitore è legalmente stabilito nel paese, la persona può diventare un cittadino britannico/irlandese.

L'Australia ha cambiato la sua legge nel 1986 e oggi ha un sistema simile a quello del Regno Unito e dell'Irlanda.

Da quando l'Irlanda ha cambiato la sua legge, nessun paese europeo oggi concede la cittadinanza per primogenitura.


Brexit

Nel 2016 il Regno Unito ha tenuto un referendum sulla sua adesione all'Unione Europea (UE). La gente ha votato per Brexit, che sta per BR itain EXIT ing the EU .

Uno dei motivi principali per voler partire era l'immigrazione. Molti britannici ritenevano che il Regno Unito, un paese geograficamente relativamente piccolo, avesse bisogno di riprendere il controllo dei suoi confini.

In altre parole, i britannici volevano decidere chi entrava nel paese e chi poteva lavorare, diventare residente o diventare cittadino.


Convenzione sulla riduzione dell'apolidia

La Convenzione sulla riduzione dell'apolidia è un trattato multilaterale delle Nazioni Unite che i paesi hanno firmato nel 1961. Regno Unito, Irlanda, Australia, Nuova Zelanda e Canada hanno firmato il Trattato. Tuttavia, gli Stati Uniti no.

Il Trattato mirava a ridurre l'incidenza dell'apolidia. I paesi che hanno firmato il Trattato concedono la cittadinanza a un apolide se è nato nel loro territorio.

Concederanno anche la nazionalità se qualcuno è nato su una nave o un aereo che viaggia sotto la sua bandiera.


Torna su