Cos’è la biotecnologia alimentare? Definizione ed esempi

La biotecnologia alimentare è l'uso della tecnologia per modificare i geni delle nostre fonti alimentari. Le nostre fonti di cibo sono animali, piante e microrganismi. Con la biotecnologia alimentare, creiamo nuove specie di animali e piante, ad esempio, in particolare animali e piante che mangiamo. Queste nuove specie hanno desiderato proprietà nutrizionali, di produzione e di commercializzazione.

Con la biotecnologia alimentare, utilizziamo ciò che sappiamo sulla scienza e la genetica per migliorare il cibo che mangiamo. Lo usiamo anche per migliorare il modo in cui produciamo il cibo.

Per miglioramento, intendiamo rendere il cibo più economico da produrre, più duraturo, più resistente alle malattie o più nutriente.

Riguardo all'uso della biotecnologia per aiutare a produrre il cibo di cui abbiamo bisogno, l' International Food Information Council Foundation scrive:

Gli strumenti della biotecnologia alimentare comprendono sia tecniche di allevamento tradizionali, come l'incrocio, sia metodi più moderni, che prevedono l'utilizzo di ciò che sappiamo sui geni, o istruzioni per tratti specifici, per migliorare la quantità e la qualità delle specie vegetali.

Con le tecniche scientifiche, possiamo spostare i tratti desiderabili da una pianta o un animale a un altro.


Secondo gli scienziati e gli operatori del settore, stiamo meglio grazie alle biotecnologie alimentari. Alcune persone, tuttavia, si interrogano sui pericoli della manipolazione dei geni.


Breve storia della biotecnologia alimentare

Gli esseri umani utilizzano le biotecnologie da migliaia di anni nella produzione e nella lavorazione degli alimenti.

Ad esempio, pratichiamo la fermentazione, che è una forma di biotecnologia, da decine di migliaia di anni. Abbiamo utilizzato la fermentazione per produrre pane, birra, vino e altre bevande alcoliche.

Secondo il Center for Consumer Research dell'Università della California, Davis:

L'allevamento selettivo di animali come cavalli e cani è in corso da secoli. L'allevamento selettivo di alimenti essenziali come riso, mais e grano ha creato migliaia di varietà locali con una resa migliore rispetto ai loro antenati selvatici.

Grano

Perché il grano che va bene per la pasta è diverso dal grano che va bene per il pane? È diverso a causa di molti anni di allevamento convenzionale.

I problemi con i metodi di allevamento convenzionali erano duplici:

1. Hanno impiegato molto tempo per darci i risultati che volevamo.

2. Erano spesso inefficienti e imprevedibili. In effetti, spesso trasmettevano tratti indesiderabili a quelli desiderabili.


Biotecnologie alimentari oggi

Le moderne tecniche di biotecnologia e ingegneria genetica, come l'rDNA, ci consentono di fare le cose molto più velocemente. rDNA sta per DNA ricombinante.

L'ingegneria genetica si riferisce alla manipolazione diretta del DNA di un organismo, cioè dei suoi geni.

Con l'rDNA, possiamo spostare un gene da un organismo all'altro, ma senza i tratti indesiderati.

Con le moderne tecniche scientifiche, possiamo ottenere miglioramenti delle colture e degli animali in un modo molto più prevedibile, controllato e preciso.


Vantaggi delle biotecnologie alimentari

La biotecnologia alimentare offre molti vantaggi per gli agricoltori, le aziende alimentari, i consumatori e l'ambiente. Di seguito sono riportati alcuni di questi vantaggi.

L'ambiente

I ricercatori hanno reso alcuni alimenti, come patate e papaia, più resistenti alle malattie.

Se un raccolto è più resistente alle malattie, significa che ha bisogno di meno spray chimici per proteggerlo. Meno spray significa quindi meno inquinamento dell'aria, della terra e dell'acqua. L'inquinamento delle acque è un grave problema globale.

Questo è un bene per animali, piante, ecc., cioè l'ambiente.

Rendimenti maggiori

Grazie alla biotecnologia, le piante possono allontanare gli insetti e avere una migliore tolleranza agli erbicidi. In poche parole; la scienza può aiutare le piante a sopravvivere meglio in modo da ottenere successivamente raccolti migliori.

In questo articolo, la parola resa si riferisce alla produzione agricola, cioè tonnellate di raccolto per acro.

Cibo più fresco

Grazie alle biotecnologie alimentari, molte verdure e frutta oggi impiegano più tempo a maturare. Ciò significa che distributori e rivenditori hanno più tempo per portare i loro prodotti sugli scaffali quando sono giusti.

Più cibo con meno terra

Entro la metà di questo secolo, ci saranno circa nove miliardi di persone sulla Terra. Grazie alle biotecnologie potremo produrre più cibo utilizzando la terra che già utilizziamo.

Riguardo a ottenere più cibo dalla nostra terra, gli autori di un articolo dell'Università dell'Arizona Biotechnology and Food scrivono:

In questo modo, i paesi non devono dedicare più terra all'agricoltura. A loro volta, i paesi in via di sviluppo possono beneficiarne maggiormente, poiché avranno la più grande crescita demografica.

La sicurezza alimentare

Gli scienziati stanno migliorando nel rilevare con precisione batteri e virus indesiderati nel nostro cibo. Grazie alla loro tecnologia, ci sarà un minor rischio di malattie di origine alimentare. Una malattia di origine alimentare è una malattia che otteniamo a causa di qualcosa che abbiamo mangiato.

Chiamiamo alimenti che gli scienziati hanno alterato geneticamente alimenti GM. GM sta per g eneticamente modificato.


Video Biotecnologie alimentari

Questo video Food Insight parla di quanto sia sicura la biotecnologia alimentare.


Torna su