Cos’è l’inquinamento? Definizione ed esempi

L'inquinamento si riferisce alla presenza nell'ambiente di una o più sostanze nocive o tossiche. Le sostanze o gli inquinanti possono essere dannosi per la salute umana, altri animali e piante. Quando qualcosa di dannoso entra nell'ambiente a una velocità maggiore che può essere disperso, c'è inquinamento.

Gli inquinanti possono essere naturali o antropici. Se qualcosa è antropogenico, ha origine dall'attività umana. Le ceneri vulcaniche, ad esempio, sono un inquinante naturale, mentre i fumi dei veicoli sono il risultato dell'attività umana.

Gli inquinanti danneggiano la terra, l'acqua e l'aria. In altre parole, danneggiano il nostro ambiente.

National Geographic ha la seguente definizione del termine:

L'inquinamento è l'immissione di materiali nocivi nell'ambiente. Questi materiali nocivi sono chiamati inquinanti.

Il riscaldamento globale si riferisce all'aumento delle temperature medie degli oceani e dell'atmosfera della Terra.

Etimologia di inquinamento

L'etimologia è lo studio dell'origine delle parole e di come si sono evoluti i loro significati e usi.

Il termine è emerso nella lingua inglese a metà del XIV secolo. Tuttavia, non significava lo stesso allora come oggi. Nel XIV secolo significava scarico di sperma altro e durante il sesso. Alla fine del XIV secolo significava anche profanazione, profanazione.

La parola deriva dal vocabolo tardo latino Pollutionem (nominale pollutio) , che significava contaminazione.

Fu solo intorno al 1860 che inquinamento significava contaminazione dell'ambiente. Secondo l' Online Etymology Dictionary , non divenne un termine comune fino al 1955 circa.

Inquinamento dell'acqua

L'inquinamento delle acque include la contaminazione delle falde acquifere, dei fiumi, degli oceani e dei laghi. Non sorprende che, nella maggior parte dei casi, la contaminazione dell'acqua oggi sia il risultato dell'attività umana.

Questo tipo di inquinamento esiste quando non possiamo sbarazzarci dei contaminanti nei corpi idrici abbastanza velocemente. In alcuni casi, possiamo finire per consumare quegli inquinanti senza essere da nessuna parte vicino ai corpi idrici colpiti.

Un bambino in acqua sporca fino alla vita in Indonesia. L'inquinamento delle acque è la prima causa di morte in molti paesi del mondo. (Immagine: pelicanwater.com)

I contaminanti, ad esempio, possono entrare nel cibo che mangiamo. Li chiamiamo contaminanti alimentari. Molti contaminanti alimentari causano malattie di origine alimentare.

In molti paesi in via di sviluppo in tutto il mondo, l'acqua sporca e contaminata è una delle principali cause di morte.

Gli esperti affermano che la contaminazione delle nostre acque è la seconda preoccupazione ambientale più urgente, dopo l'inquinamento atmosferico.

In economia, c'è un termine crescita antieconomica che significa crescita del PIL che causa più danni che benefici. L'acqua contaminata è una delle principali conseguenze della crescita antieconomica. PIL sta per prodotto interno lordo, cioè tutti i beni e servizi che un'economia produce in un determinato periodo.

Inquinamento dell'aria

Alcune persone usano il termine inquinamento atmosferico. Questo tipo include il rilascio di particolato e sostanze chimiche nell'atmosfera.

I particolati sono liquidi o solidi microscopici che galleggiano nell'aria. Le lettere PM, quando si parla di qualità dell'aria, stanno per particolato.

I ricercatori di Singapore hanno riferito che un grave inquinamento atmosferico può minare la produttività dei lavoratori.

I gas comuni che classifichiamo come inquinanti includono anidride solforosa, CFC, ossidi di azoto e monossido di carbonio. Quando gli idrocarburi e gli ossidi di azoto reagiscono alla luce solare, si creano smog e ozono.

Secondo il Department for Environment Food & Rural Affairs (DEFRA) del Regno Unito, l'inquinamento atmosferico può causare effetti sulla salute sia a lungo che a breve termine. I seguenti gruppi di persone sono molto preoccupati per l'inquinamento atmosferico:

  • Persone con malattie polmonari o cardiache.
  • Caregiver (Regno Unito: badanti), genitori e operatori sanitari che si prendono cura di qualcuno la cui salute è sensibile all'aria contaminata.
  • La comunità scientifica.
  • Membri del pubblico che vogliono saperne di più sui contaminanti nella nostra atmosfera e sul perché esistono. Potrebbero anche voler scoprire cosa possono fare per contribuire alla sua riduzione.

Il tempo può influire sulla qualità dell'aria

La British Lung Foundation afferma che la quantità di inquinamento atmosferico può cambiare a seconda della stagione e del tempo. Durante il clima estivo, ad esempio, è più difficile disperdere le sostanze inquinanti nell'aria. Questo è anche il caso quando c'è nebbia in inverno. In questi casi, la qualità dell'aria si deteriora in modo significativo.

Inquinamento terrestre

Ciò include il deposito di materiale di scarto liquido o solido a terra. Include anche la loro deposizione sotterranea. In entrambi i casi, contaminano il suolo e le falde acquifere, danneggiano il nostro ambiente e minacciano la salute pubblica.

L'inquinamento del suolo provoca la perdita di decine di miliardi di tonnellate di terriccio ogni anno. Il terriccio è il luogo in cui avviene la maggior parte dell'attività biologica del suolo terrestre. (Immagine: Wikipedia)

Esistono tre tipi principali di materiali di scarto che contaminano il territorio:

  • Rifiuti urbani, che chiamiamo anche rifiuti solidi urbani (RSU). Rientrano in questa categoria, ad esempio, i rifiuti delle famiglie e delle imprese.
  • Detriti o rifiuti da costruzione e demolizione. Questa categoria comprende oggetti in legno, cemento, asfalto e metallo.
  • Rifiuti pericolosi . Questo tipo di rifiuti include prodotti chimici provenienti da raffinerie di petrolio, fonderie, tintorie, officine automobilistiche e perdite di acque reflue. Ci sono molte altre fonti di rifiuti pericolosi.

Inquinamento luminoso

Lo chiamiamo anche fotoinquinamento. Include la presenza della luce che l'uomo ha creato nell'ambiente notturno. In altre parole, luce artificiale.

La luce artificiale ha contribuito ad accelerare la crescita economica e a renderci tutti più prosperi. Tuttavia, una luce notturna eccessiva o inadeguata può danneggiare la nostra salute così come quella di animali e piante. Quando ciò accade, lo chiamiamo inquinamento luminoso.

Secondo uno studio, l'inquinamento luminoso costiero sta attirando alcune e scoraggiando altre specie di invertebrati marini. (Immagine: Southampton, Wikipedia)

Wikipedia dice quanto segue sul fotoinquinamento:

È esacerbato da usi eccessivi, mal diretti o invadenti della luce, ma anche la luce usata con attenzione altera fondamentalmente le condizioni naturali. Come principale effetto collaterale dell'urbanizzazione, è accusato di compromettere la salute, sconvolgere gli ecosistemi e rovinare gli ambienti estetici.

Il fotoinquinamento può essere causa di affaticamento del lavoratore, diminuzione della funzione sessuale, aumento dell'ansia. Può anche far sì che le persone abbiano mal di testa più spesso.

La seguente citazione proviene dall'American Academy of Sleep Medicine:

L'uso inappropriato o eccessivo della luce artificiale esterna di notte, denominata inquinamento luminoso, è emerso come un nuovo fattore ambientale legato alla salute umana.

La ricerca ha dimostrato che l'illuminazione notturna artificiale, sia interna che esterna, induce l'interruzione dei ritmi circadiani, portando potenzialmente a malattie metaboliche e croniche, tra cui cancro, diabete, obesità e depressione.

Spiegazione video

Torna su