Cos’è un mix di marketing? Definizione ed esempi

Un marketing mix è un mix pianificato di elementi che compongono il piano di marketing di un prodotto o servizio. Gli elementi sono tipicamente quattro: Prodotto, P riso, P zio e Promozione. Iniziano tutti con la lettera P. Quindi, possiamo dire il marketing mix o le 4P. Alcune persone chiamano il mix anche la Strategia 4Ps o la Matrice di Marketing 4Ps.

Le aziende regolano le 4P finché non trovano la combinazione giusta per il prodotto. In altre parole, il marketing mix che genera il maggior profitto e soddisfa anche i bisogni, i desideri e le aspettative dei clienti.

Secondo BusinessDictionary.com , a volte Presentazione sostituisce Prodotto nel primo P.

Alcuni dirigenti marketing si riferiscono al marketing mix delle 4P come ai principi di marketing. Utilizziamo i principi di marketing per la promozione di successo di beni o servizi.

Philip Kotler, un autore di marketing, consulente e professore americano, una volta disse:

Il marketing mix è l'insieme degli strumenti di marketing che l'azienda utilizza per perseguire i propri obiettivi di marketing nel mercato di riferimento.

Il Prof. Kotler è il Distinguished Professor di Marketing Internazionale di SC Johnson presso la Kellogg School of Management della Northwestern University.

Gli strumenti di marketing sono strumenti che le aziende utilizzano per promuovere i propri prodotti e servizi. Li usano anche per determinare quali nuovi prodotti sviluppare e come migliorare quelli esistenti.

Marketing e marketing mix

Il marketing è un processo gestionale attraverso il quale beni e servizi passano dall'ideazione al consumatore finale, ovvero l'utente finale. Comprende l'identificazione di un bene o servizio, la determinazione della domanda, la decisione di un prezzo e la scelta dei canali di distribuzione.

Comprende anche lo sviluppo e l'attuazione di una strategia promozionale. Come strategia aziendale, il marketing esiste da migliaia di anni.

La teoria del marketing, invece, è emersa all'inizio del secolo scorso. Il marketing mix contemporaneo delle 4P è emerso negli anni '60. È diventato un quadro dominante per le decisioni di gestione del marketing (vedi la fine di questo articolo per le 7P) .

Il tuo marketing mix dipende da cosa vendi, dove, quando, come e a chi.

4 elementi del marketing mix

Di seguito una spiegazione dei quattro elementi del marketing mix che iniziano tutti con la lettera P:

Prodotto

Questo termine si riferisce a un articolo che soddisfa le esigenze o i desideri del consumatore. La parola prodotti, in questo contesto, include anche servizi.

Pertanto, include oggetti tangibili, cioè beni e oggetti immateriali, cioè servizi, esperienze o idee. Se qualcosa è tangibile, puoi toccarlo, cioè è un oggetto fisico. La parola immateriale si riferisce a qualcosa che non possiamo toccare; è astratto (non fisico).

Le tipiche decisioni di marketing del prodotto includono il marchio, la gamma/il mix di prodotti, le linee di prodotti, l'imballaggio e l'etichettatura. Include anche garanzie, garanzie, resi e gestione dei prodotti durante il ciclo di vita.

Prezzo

Questo termine si riferisce a quanto pagano gli acquirenti per il prodotto. Può anche riferirsi al sacrificio che i clienti sono disposti a fare per acquistare un prodotto. Il sacrificio include, per esempio, tempo e fatica.

Questo elemento del marketing mix è l'unico che ha implicazioni per entrate e margini di profitto. Include anche considerazioni sul valore percepito dai clienti.

Le decisioni di marketing tipiche includono la strategia dei prezzi, le tattiche sui prezzi e l'impostazione dei prezzi. Includono anche sconti per i clienti e termini di pagamento.

Posto

Il luogo riguarda il luogo in cui il produttore produce e vende il prodotto. In altre parole, il luogo di origine dei prodotti e la fornitura dell'accesso al cliente.

La posizione può influire sul servizio clienti e sulla rapidità con cui il venditore può rispondere a ordini e richieste.

Le decisioni di marketing tipiche includono dove è meglio vendere il prodotto e dove è probabile che i consumatori lo cercheranno. Includono anche come portare il prodotto dove si trovano i consumatori.

È un'attività B2B, B2C o B2G?

  • B2B sta per business-to-business, in altre parole, i clienti dell'azienda sono altre società.
  • B2C sta per business-to-customer, ovvero l'azienda vende a singoli consumatori (al dettaglio).
  • B2G sta per business-to-government. Gli appaltatori della difesa, ad esempio, sono B2G, il loro cliente è il governo (principalmente).
Promozione

Questo elemento del marketing mix consiste nel raccontare ai consumatori il prodotto. In altre parole, comunicazioni di marketing. La promozione può consistere in pubbliche relazioni (PR), marketing diretto, pubblicità e promozione delle vendite.

Le decisioni di marketing includono la determinazione del mix promozionale migliore e la strategia del messaggio. Includono anche la determinazione delle strategie di canale/media e la frequenza dei messaggi.

Se il prodotto è stagionale, ad esempio, è fondamentale ottenere i tempi giusti delle attività promozionali.

Il Marketing Mix dice quanto segue per quanto riguarda la promozione:

La promozione è una componente molto importante del marketing in quanto può aumentare il riconoscimento del marchio e le vendite. La promozione comprende vari elementi come l'organizzazione di vendita, le pubbliche relazioni, la pubblicità e la promozione delle vendite.

Marketing mix 7Ps

C'è un altro marketing mix che ha sette elementi. Le chiamiamo 7P perché iniziano tutte con la lettera P. Le sette P sono Prodotto, Luogo, P riso, Promozione, Persone, Ambiente fisico e Processo.

Per quanto riguarda il marketing mix 7Ps, l'Accademia professionale afferma:

Sebbene siano in vigore dagli anni '80, le 7P sono ancora ampiamente insegnate poiché la loro logica fondamentale è solida nell'ambiente di marketing e le capacità dei marketer di adattare il marketing mix per includere i cambiamenti nelle comunicazioni.

I social media, ad esempio, sono uno dei cambiamenti nella comunicazione.

Torna su