Dove si trovano le Murge: una guida alla scoperta di questo affascinante territorio

L’altopiano delle Murge è una caratteristica geografica della regione pugliese, che si trova a non più di 680 m s.l.m. Si estende per circa 150 km e si trova tra il corso inferiore del fiume Ofanto e la soglia messapica, formando un rettangolo di circa 7500 km 2.

Il fiume Ofanto, che ha una lunghezza di 170 km e un bacino di 2790 km 2, nasce in Irpinia presso Torella dei Lombardi e scorre ai piedi dei rilievi montuosi di Calitri. Il fiume si allarga a Ponte Santa Venere, dove descrive un semicerchio, e sfocia nell’Adriatico a sud del Lago di Salpi.

L’altopiano delle Murge è caratterizzato da un paesaggio terrazzato, con doline, dolmen e trulli, tipiche costruzioni in pietra a secco. La zona è nota per la sua bellezza naturale, con boschi, prati e vaste distese di grano e uliveti.

Ofanto nell’Enciclopedia Treccani

L’altopiano delle Murge è un’area di grande interesse naturalistico e paesaggistico. Numerosi sono i parchi naturali presenti nella zona, come il Parco Nazionale dell’Alta Murgia, dove è possibile fare escursioni a piedi, in bicicletta o a cavallo. Inoltre, la regione ospita numerosi centri abitati caratteristici, come Alberobello, famosa per i suoi trulli, e Matera, con i suoi Sassi, un Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

La regione delle Murge è anche famosa per la sua cucina tradizionale, con piatti a base di carne, formaggi, olio d’oliva e vino. Tra i piatti tipici ci sono le orecchiette con le cime di rapa, le braciole, la burrata e il pane di Altamura. Da non perdere anche le sagre e le feste paesane che si svolgono durante tutto l’anno.

Insomma, l’altopiano delle Murge è una destinazione ideale per chi cerca una vacanza all’insegna della natura, della cultura e della buona cucina. Non resta che organizzare il proprio viaggio e scoprire tutte le meraviglie che questa terra ha da offrire.

La domanda corretta è: Dove si trovano le colline Murge?

La domanda corretta è: Dove si trovano le colline Murge?

Le colline Murge si trovano nella subregione appulo-lucana, più precisamente in un vasto altopiano carsico situato tra la Puglia centrale e la Basilicata nord-orientale. Questa regione è caratterizzata da una morfologia tipica, con dolci colline e ampie distese di terreno calcareo. Le Murge sono di origine tettonica e hanno una forma quadrangolare.

Questo territorio è particolarmente interessante per la sua bellezza naturale e per la sua ricchezza geologica. Le colline Murge offrono paesaggi suggestivi, con una varietà di colori e forme che si alternano tra campi coltivati, boschi, pascoli e macchia mediterranea. La flora e la fauna sono molto diverse e includono specie endemiche e rare, che contribuiscono a rendere questo luogo unico e affascinante.

Le colline Murge sono anche famose per i loro centri storici, che conservano l’antica atmosfera dei tempi passati. Questi borghi sono caratterizzati da strette stradine, case in pietra e chiese storiche. Tra i luoghi più conosciuti delle Murge ci sono Alberobello, con i suoi trulli, e Matera, famosa per i suoi sassi e designata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Inoltre, le Murge sono un’area agricola molto importante. Qui si producono vini pregiati, olio d’oliva di alta qualità, formaggi tipici e altri prodotti alimentari tradizionali. L’agricoltura qui è basata su metodi tradizionali che rispettano l’ambiente e valorizzano la biodiversità.

In conclusione, le colline Murge sono una subregione appulo-lucana di grande interesse geologico, paesaggistico e culturale. Questo territorio offre una grande varietà di esperienze e attrazioni, che vanno dalla natura incontaminata ai centri storici suggestivi. Le Murge sono un luogo ideale per chi ama la natura, l’arte e la buona cucina.

Qual è il tipo di colline delle Murge?

Qual è il tipo di colline delle Murge?

Le Murge sono un tipo di colline che si trovano nella regione della Puglia, in Italia. Queste colline sono caratterizzate da un altopiano collinare che si estende parallelamente alla linea di costa adriatica. I rilievi delle Murge sono costituiti principalmente da formazioni di roccia calcarea del Cretaceo.

Le Murge sono famose per la loro bellezza paesaggistica e per le caratteristiche geologiche uniche. Le colline sono spesso coperte da un manto di terra rossa, che conferisce loro un aspetto distintivo. Questa terra rossa è il risultato dell’erosione delle rocce calcaree, che ha portato alla formazione di suoli ricchi di ferro.

Le Murge sono anche ricche di grotte e doline, che sono caratteristiche tipiche del paesaggio carsico. Le grotte e le doline sono il risultato dell’azione dell’acqua sulle rocce calcaree, che ha creato spettacolari formazioni sotterranee e depressioni nel terreno.

Le Murge sono un importante centro per l’agricoltura, grazie ai terreni fertili e al clima favorevole alla coltivazione di cereali, olivi e viti. La regione è nota anche per la produzione di olio d’oliva di alta qualità e di vini pregiati.

Le Murge sono anche un’importante destinazione turistica, grazie alla loro bellezza naturale e ai numerosi siti storici e culturali presenti nella regione. I visitatori possono godere di passeggiate panoramiche lungo le colline, esplorare le grotte e le doline, e visitare antichi borghi e città medievali che punteggiano il paesaggio delle Murge.

Perché le Murge si chiamano così?

Perché le Murge si chiamano così?

Le Murge sono una regione geografica situata nel sud-est dell’Italia, nella regione della Puglia. Il loro nome deriva dal termine latino “Murex”, che indica una pietra appuntita. Questo toponimo sembra essere un dono divino per il suo significato calzante, in quanto le Murge sono caratterizzate da un paesaggio collinare e roccioso, con una serie di alture che si ergono sopra la pianura circostante.

La caratteristica distintiva delle Murge è il loro punto geografico più elevato, il Monte Caccia, che si trova a 684 metri sul livello del mare. Questa elevazione contribuisce a creare un ambiente unico e suggestivo, con viste panoramiche mozzafiato e una vegetazione particolare. Le Murge sono infatti ricoperte da una fitta rete di boschi di querce e macchia mediterranea, che conferiscono al paesaggio un aspetto selvaggio e incontaminato.

Oltre alla loro bellezza naturalistica, le Murge sono anche famose per la loro ricchezza storica e culturale. Questa regione è infatti disseminata di antichi siti archeologici, come i dolmen e i menhir, che testimoniano la presenza umana fin dall’epoca preistorica. Inoltre, le Murge sono ricche di città e borghi storici, con chiese, castelli e palazzi che raccontano la storia e le tradizioni di questo territorio.

In conclusione, le Murge devono il loro nome al termine latino “Murex”, che indica una pietra appuntita e fa riferimento alle caratteristiche collinari e rocciose di questa regione. La loro elevazione più alta, il Monte Caccia, insieme al paesaggio suggestivo e alla ricchezza storica e culturale, rendono le Murge un luogo affascinante da esplorare e scoprire.

Cosa vuol dire Murge?

Il termine “Murge” è un vocabolo locale utilizzato in diverse regioni dell’Italia meridionale, come la Puglia, la Lucania e la Calabria, per indicare una formazione rocciosa o un rilievo montuoso a tavolato. Nello specifico, quando si parla delle Murge come toponimo, si fa riferimento a un altopiano terrazzato che si estende nella regione pugliese, tra il corso inferiore del fiume Ofanto e la linea che collega le città di Taranto e Brindisi. Questo territorio è caratterizzato dalla presenza di rocce calcaree molto compatte e da fenomeni carsici, come grotte, doline e inghiottitoi.

Le Murge pugliesi sono un paesaggio unico e affascinante, con colline dolci e ampie distese di terreno, spesso coltivate a grano e uliveti. La presenza di rocce calcaree ha favorito la formazione di fenomeni carsici, come le famose gravine, canyon scavati dall’acqua nel corso dei millenni. Queste formazioni naturali sono spesso ricche di biodiversità e di interesse geologico.

Le Murge sono anche un luogo di grande valore storico e culturale, con numerosi siti archeologici e tracce dell’antica civiltà messapica. Inoltre, la presenza di uliveti secolari ha permesso lo sviluppo di una tradizione olivicola millenaria, che ha dato vita a pregiati oli extravergine di oliva.

Nella provincia di Bari si trovano le Murge?

Le Murge è una vasta subregione pugliese, corrispondente ad un altopiano carsico, ubicata nella area compresa nelle province di Bari e BAT (Barletta, Andria, Trani) che si estende ad occidente sino in Basilicata e scende verso sud, nelle province di Taranto e Brindisi. Il nome Murgia deriva dal latino “murex”, cioè il guscio di un mollusco marino frequentemente presente nelle rocce calcaree della zona.

Le Murge sono caratterizzate da un paesaggio tipico, con doline, inghiottitoi, gravine e pietre calcaree, che formano un ambiente unico e suggestivo. L’altopiano è attraversato da numerose strade panoramiche e sentieri che permettono di esplorare la zona e ammirarne la bellezza naturale.

Nella provincia di Bari, le Murge sono presenti in diversi comuni, tra cui Altamura, Gravina in Puglia, Gioia del Colle, Noci e Castellana Grotte. Questi luoghi offrono numerose attrazioni turistiche, come il famoso Parco Nazionale dell’Alta Murgia, con le sue bellezze naturali e archeologiche, tra cui le famose Gravine di Castellana.

Altamura, in particolare, è conosciuta per il suo centro storico ben conservato e per la sua famosa cattedrale, uno dei principali esempi di architettura romanica in Puglia. La città è anche famosa per il suo pane DOP, un prodotto tipico e rinomato a livello nazionale.

Gioia del Colle è invece nota per il suo imponente castello normanno svevo, che domina il centro storico e offre una vista panoramica sulla città. Castellana Grotte, invece, è famosa per le sue spettacolari grotte sotterranee, tra le quali la famosa Grotta Bianca.

La visita alle Murge offre l’opportunità di scoprire una parte affascinante della Puglia, con la sua natura incontaminata, la sua storia millenaria e la sua cultura autentica. È un luogo ideale per gli amanti della natura, dell’escursionismo e del turismo enogastronomico, con numerose masserie e aziende agricole che offrono prodotti tipici locali di alta qualità.

Torna su