Qual è la catena alimentare? Definizione ed esempi

La catena alimentare è una serie di esseri viventi che dipendono l'uno dall'altro come fonte di cibo. In fondo alla catena alimentare, l'erba, ci sono i produttori. Tutti gli altri organismi al di sopra del produttore sono consumatori.

In economia, la catena alimentare è la serie di processi mediante i quali coltiviamo, vendiamo e alla fine consumiamo cibo.

Questo articolo si concentra sul termine quando si riferisce a organismi che dipendono l'uno dall'altro come fonte di cibo.

Secondo l' Accademia Khan:

Una catena alimentare è una sequenza lineare di organismi attraverso i quali i nutrienti e l'energia passano mentre un organismo ne mangia un altro.

In una catena alimentare, ogni organismo occupa un livello trofico diverso, definito da quanti trasferimenti di energia lo separano dall'input di base della catena.


Siamo in cima alla catena alimentare. Tuttavia, se ci trovassimo improvvisamente nella giungla senza armi o trappole, potremmo non essere così fortunati!


Produttori e consumatori della filiera alimentare

Le piante sono in fondo alla catena, cioè è da lì che tutto ha inizio. Le piante ottengono la loro energia dalla luce solare.

Chiamiamo produttori di piante perché producono il proprio cibo. Non consumano altri organismi viventi.

Gli animali, compreso l'uomo, invece, sono consumatori. Non produciamo il nostro cibo, cioè lo consumiamo. Gli animali mangiano piante, altri animali o entrambi.

Gli esseri umani, i cani e i maiali, per esempio, sono onnivori. Mangiamo sia piante che altri animali.

Gli animali che uccidono e mangiano altri animali sono predatori. Quando le persone pescano, sono predatori. I pesci sono la preda. La preda si riferisce agli animali che il predatore caccia e mangia.


Esempio di catena alimentare

Un predatore è più in alto della catena rispetto alla sua preda. Qualunque cosa mangi la preda è più in basso nella catena.

Immaginiamo un branco di lupi, alcune pecore ed erba. L'erba, cioè il produttore, è in fondo. Più in alto dell'erba ci sono le pecore. Le pecore mangiano l'erba.

I lupi non mangiano l'erba, ma mangiano le pecore. Pertanto, i lupi sono più in alto della catena rispetto alle pecore.

Niente mangia i lupi. Pertanto, in quell'habitat, la parte superiore della catena alimentare è costituita dai lupi.


Habitat della catena alimentare

Il fondo della catena è costituito da piante. Che non cambia mai. Tuttavia, quale animale si trova in cima alla catena dipende dall'habitat.

Ad esempio, il leone è in cima alla catena alimentare nelle praterie e nelle savane dell'Africa. Nessun animale mangia il leone, ma il leone mangia gazzelle, zebre e altri erbivori.

Tuttavia, nelle praterie africane, anche avvoltoi, iene e ghepardi sono in cima. Nessun animale mangia iene, ghepardi o avvoltoi.

In Nord America, l'orso grizzly e i leoni di montagna sono in cima alla catena alimentare.

I nostri oceani hanno molti predatori in cima alla catena. Il grande squalo bianco e l'orca assassina, ad esempio, sono i re dell'oceano. Nel Circolo Polare Artico, è l'orso polare.


Catena alimentare vs. rete alimentare

In biologia ed ecologia usiamo i termini catena alimentare e catena alimentare. I loro significati sono diversi.

Molte catene alimentari costituiscono una rete alimentare. Una catena segue un solo percorso da una pianta a, ad esempio, un'aquila.

L'aquila mangiò la lucertola, che mangiò la rana, che mangiò il bruco, che mangiò la foglia.

Una rete alimentare mostra i diversi percorsi in cui i produttori, cioè le piante, ei consumatori, cioè gli animali, sono collegati.

Quando si parla di consumatori in economia, a volte ci si riferisce a una gerarchia come catena alimentare. In questo contesto, il consumatore si riferisce a una persona o un'organizzazione che acquista o noleggia beni e servizi.


Video Catena alimentare

Questo video spiega cosa sono le catene alimentari e la connessione tra gli esseri viventi.


Torna su